10 Cliniche nel Lazio | Chiama ora: +39 351 534 8206
10 Cliniche nel Lazio | Chiama ora: +39 351 534 8206
Comunicazione
Coronavirus
Comunicazione
Coronavirus 2

Bruxismo: cause e rimedi del digrignare i denti

Il bruxismo è un fenomeno involontario in cui si digrignano i denti, sfregando l’arcata superiore contro quella inferiore. Si tratta di una condizione abbastanza frequente che però può avere delle conseguenze, andando a influenzare negativamente la qualità del sonno, per esempio e generando una usura importante delle superfici dei denti.

Tuttavia, dato che si tratta di una condizione che può essere facilmente risolta, andiamo a vedere più nel dettaglio con questo articolo di approfondimento che cos’è il bruxismo e come riconoscerlo.

Inoltre, scopriamo anche quali sono le cause e le conseguenze, oltre che i sintomi e i rimedi che possono essere attuati, attraverso la consultazione di un professionista odontoiatra qualificato, il Dott. Francesco Saba, responsabile delle Cliniche Odontoiatriche Francesco Saba presenti sul territorio del Lazio.

Che cos’è il bruxismo e come riconoscerlo

Digrignare i denti durante la notte è un fenomeno piuttosto comune: si tratta di bruxismo, ossia di quella condizione che, derivata dall’involontaria contrazione dei muscoli della masticazione, causa uno sfregamento tra i denti dell’arcata superiore e inferiore e seguente usura.

A tal proposito, dato che si verifica spesso durante il sonno, potresti giustamente domandarti come riconoscere il bruxismo. La risposta è che se questo fenomeno è molto rumoroso potrebbe essere più facile che sia il tuo partner ad accorgersi della condizione, venendo svegliato dal rumore dello sfregamento.

Inoltre, bisogna tenere in considerazione che chi soffre di bruxismo notturno potrebbe riscontrare lo stesso problema durante il giorno. In questo caso, quindi, seppur il bruxismo diurno sia meno frequente di quello notturno, è facile rendersi conto di essere affetti da questa problematica.

Non da meno, è sicuramente il dentista la figura più attendibile a fare una diagnosi di bruxismo: il professionista odontoiatra, infatti, è in grado di individuare a occhio nudo la presenza di un’eventuale abrasione dei denti causata dal bruxismo, informando conseguentemente il paziente.

Cause, sintomi e conseguenze del bruxismo

È difficile stabilire con assoluta certezza quali siano le cause del bruxismo il cui sintomo è quello del digrignamento dei denti. Sono, infatti, diversi i fattori che possono provocare questo disturbo, come per esempio dei periodi di ansia o di stress, ma potrebbe anche trattarsi di una malocclusione a livello dentale.

Inoltre, potrebbero esserci delle cause neurologiche, per esempio se si considera il bruxismo come una risposta muscolare a una malattia neurodegenerativa. Nel caso in cui il bruxismo si verifichi nei bambini, la causa scatenante potrebbe essere da ricercare nella presenza di un’otite, ossia di un’infiammazione dell’orecchio.

Le conseguenze del bruxismo sono più specifiche: per esempio la secchezza delle fauci oppure l’affaticamento e il dolore a livello mandibolare. A volte, tra le conseguenze vi può essere il mal di testa e l’insorgenza di acufene (ronzio, fischio avvertito nelle orecchie).  

Pertanto, nel caso in cui i propri sintomi siano riconducibili a quelli del bruxismo, è consigliata la consultazione di un professionista odontoiatra specializzato, che può individuare, come vedremo a breve, il trattamento risolutivo più adatto alle proprie esigenze.

Rimedi per il bruxismo

Quali sono i rimedi per il bruxismoCosa bisogna fare e come si smette di digrignare i denti durante la notte? Queste sono alcune delle domande più frequenti che si pongono coloro che soffrono di questa problematica.

A tal proposito bisogna specificare che  vi sono diversi rimedi e trattamenti che possono essere impiegati per risolvere il bruxismo.

Innanzitutto, infatti, un rimedio naturale può essere sicuramente quello di adottare diverse tecniche di rilassamento prima di andare a dormire, ascoltando musica, bevendo una tisana o facendo un bagno caldo, per esempio. Inoltre, è importante evitare di fumare, e consumare con troppa frequenza alcolici e caffeina, specialmente dopo cena.

In caso di bruxismo è sicuramente utile una visita dal dentista: il medico odontoiatra può infatti, suggerire l’uso di un bite, ossia di un apparecchio / mascherina da indossare durante la notte, proprio per evitare lo sfregamento dei denti.

A tal proposito, se ti domandi qual è il prezzo dal dentista di un bite per bruxismo, ti consiglio di prenotare un appuntamento per una visita dentistica con un professionista odontoiatra d’eccezione, il Dott. Francesco Saba, responsabile delle Cliniche Odontoiatriche Francesco Saba.

Situate in diverse località del Lazio (RomaLatinaFrosinoneOstiaNettuno) le Cliniche Odontoiatriche Francesco Saba offrono diverse tecnologie all’avanguardia e un personale specializzato che lavora con passione e dedizione nel campo dell’odontoiatria, per proporre ai pazienti il miglior servizio possibile.

Attraverso la consultazione di un medico specialista è, infatti, possibile individuare la soluzione più adatta alle proprie esigenze e avere anche tutte le informazioni relative alla preventivazione dei costi.

Se hai ancora dei dubbi o desideri maggiori informazioni a riguardo, non esitare a contattarci: saremo felici di rispondere ad ogni tua domanda!